Via San Gottardo 26 a - 6828 Balerna (CH)- Tel. + 41 91 683 39 04 - info@edizioni-ulivo.ch


Liquide rovine
Paola Colotti
2007
56 pp.
20 Fr./ 00 Euro
Collanaédo

La poesia della Colotti ci restituisce con forza a questa dimensione irrinunciabile del vivere. Un tempo ritrovato che fa esplodere le polifonie dell'esistenza con i suoi silenziosi segreti. "Da sempre in ritardo/non è ritardo più, quello/del tempo:/ sempre comincia./vive presente/come ricordo, due volte,/ tre, col passato/col futuro/col suo ricordo/già ora/quattro almeno/cinque,/ad esser perfetti,/altre ancor le fornisce l'aoristo. "

Un tempo che custodisce l'alterità e la nutre e richiude l'io in infinite aperture, dove l'altro non é mai altro da me ma allusione all'altrove che mi appartiene o mi può appartenere: "La coda del tritone/frantumata/più di me/sa le scaglie del tempo: le impingua di rossi stridori/si fa quasi triglia.”

Un tempo dove sentire e sapere, capire e soffrire danzano intrecciati: qui altrove sempre e forse mai.

"Ho perduto quello/che non avevo: /gli anni passati/nell'evo venturo”.
(dalla prefazione di Carolina Bertola)

Stampa
Chiudi Finestra