Cercando Rasa

Marialuisa Polar

2003

48 pp.

Collanaédo

20.00 Fr./00.00 €
 
Queste poesie sono la storia di una depressione vissuta da vicino, dentro il cuore di un uomo.
“Rasa,” lui disse,“di lì devo partire”.
[…],
Rasa era l’unica via di scampo.
Ho fatto questo viaggio seguendo
questa lotta, questa storia, questa vita.
La guarigione ci ha riportati all’origine.
La luce è accesa.
Ora si può vedere tutto, capire tutto.
La vita vale se si è lottato per viverla,
se si è bruciato tutto,
fino all’ultimo filo di fumo.
M.P.


Le rose di Rasa

Il profumo delle rose di Rasa
che dietro la tua casa
si spampanano al primo temporale,
arriva e ti costringe a credere
che esiste il tempo del fiorire.
Adagio adagio si alzano le nuvole
e nel vento i petali si fanno
volanti cantilene di memoria.
Senti: cantano il gloria della speranza,
l’intima essenza della vita,
il fiore.

Ritorno

Ed alla fine tornerai,
cercatore di lucciole o brigante,
qui dov’è cominciata l’avventura.
Chi sarai lo vedrai nello specchiarti nel tuo paese
e nel non più cercarti, ovunque vada
poiché Rasa è la fine della strada.

 

Versione per stampante

Torna alla pagina precedente