Acque a Cortot

Roberto Taioli

2003

60 pp.

CollanaÚdo

20.00 Fr./00.00 €
 
[...] Non si entra veramente in un universo artistico per mera curiositÓ culturale o per astratto dovere di aggiornamento. Per ogni mondo poetico ci deve essere una via d'accesso che tocchi corde intime e inneschi il desiderio di immergersi nella lettura. Per me Ŕ stata la montagna, non nascondo che a guidarmi attraverso le poesie di Roberto Taioli (penso naturalmente a Segnavia, Ciclo di Ayas, Altobosco) Ŕ stato questo comune amore, luogo per me di giovanili frequentazioni e ora pi¨ che altro di privata nostalgia, o forse ancora di attesa.
Qualche pagina di Luisa Bonesio mi servirÓ a districarmi un poco nella selva dei significati che la montagna ha assunto nella nostra cultura e a meglio enucleare, per contrasto, il suo modo di configurarsi nelle poesie di Taioli - e insieme, in fondo, anche a mettere a fuoco qualcosa che la montagna per me non Ŕ mai stata.
La montagna pu˛ esser vista come spazio di un misurarsi eroico con la natura, come arena di una sfida, meta di una tensione agonistica cui si addicono termini quali conquista e dominio. [...]

dalla prefazione di Gabriele Scaramuzza
Cattedra di Estetica - Dipartimento di Filosofia
UniversitÓ degli Studi di Milano

 

Versione per stampante

Torna alla pagina precedente