Trama a punto croce

Rosita Peverelli

2018

54 pp.

Il sorriso del gatto

20.00 Fr./00.00 €
 
Non v’è dubbio che il visivo sia l’elemento dominante nella scrittura poetica di Rosita Peverelli. Luce, colori, figure vi si alternano in un gioco continuo di mutazioni, rimandi e corrispondenze, forse alla ricerca di quella trama metafisica che la natura è sempre in procinto di svelare alla percezione, ma che in realtà essa trattiene entro il suo alveo enigmatico (il “ventre della grande madre”), deferendola semmai a un costante processo di apparizioni e occultamenti. Qualsiasi cosa, a guardar bene, equivale a una “fiamma” che “trema”. Eppure è proprio l’èlan vital del percepire, nell’ambito di una “pura” ma transitoria “presenza”, che salverà il mondo dall’anonimìa e dall’insignificanza. Mondo da interpretare come un succedersi di soglie, di posture con ruolo indiziale: folgorazioni di “bacche aggrappate/ al destino”, parti di un tutto su cui grava la legge del “sacro tacere”.

dalla prefazione di Gilberto Isella

 

Versione per stampante

Torna alla pagina precedente