La quadratura del cerchio

Silvana Lattmann

2014

68 pp.

I pedigreed

20.00 Fr./00.00 €
 
L’incontrarsi, il conoscersi, l’amarsi di uomo e donna sembrano essere divenuti nella nostra epoca difficili e problematici.
Nei tre racconti di questo libro sono le donne a parlarne e a lamentarsene.

In una scrittura straordinaria, inconfondibile, in quel risoluto avanzare per sorprendenti geometrie:
come: “viene fuori dalla roccia come un letto trapezoidale”... in  “un moltiplicarsi di piani fluidi in movimento incessante”...
”portava avanti la mia voce lungo la linea che stava disegnando in fondo al foglio”... E l’io narrante stesso, del resto, a prenderne atto:
“Questo mi è sempre piaciuto, costruire dei solidi con le parole scritte. I cubi sono i più facili...”
Così a colpo sicuro l’autrice costruisce e ci presenta  il sogno, ci fa entrare e uscire e ce lo capovolge con quella “magnifica abilità delle mani”, si direbbe:
mani che già contengono le parole pronte a condurci in quegli (im)possibili divertiti viaggi della mente. 

 

Versione per stampante

Torna alla pagina precedente