Talvolta la vita...

Michela Persico

2013

224 pp.

I pedigreed

28.00 Fr./00.00 €
 
Severina non è mossa dal desiderio di avventura o di nuove emozioni quando lascia la sua verde valle Verzasca per raggiungere la caotica e immensa Buenos Aires.
L’urgenza di allontanarsi, almeno temporaneamente, da una vita coniugale e familiare densa di ombre la spinge ad attraversare l’oceano e ad affrontare una situazione piena di incognite, ma che la aiuta a ritrovare maggiore consapevolezza di sé attraverso nuove e determinanti esperienze: le delizie del tango, la complicità dell’amicizia, la passione amorosa, il tenero abbraccio degli orfani che accudisce, il brutale scontro con la dittatura…

[…] Un giorno Peo volle trascinare la giovane moglie sui fianchi ripidi di quella Valle inospitale a conoscere zia Lucia, ma più di tutto desiderava ritrovare i ricordi di gioventù.
Mentre Severina ascoltava gli aneddoti della zia in un dialetto molto stretto, posò lo sguardo sulle sue mani. Le aveva robuste, malgrado fosse una donna magra, e solcate da profonde rughe scure. Le adoperava come se fossero il prolungamento dei suoi pensieri più pigri, le usava infatti per ogni eventualità e sostituivano di volta in volta lo straccio per pulire il tavolo, il fazzoletto per togliere il moccio dal naso dei nipoti, il tovagliolo per forbire la bocca, lo stuzzicadenti per ripulire denti e gengive al termine del pranzo. […

 

Versione per stampante

Torna alla pagina precedente