18 RACCONTI

Arnaldo Alberti

2012

160 pp.

I pedigreed

25.00 Fr./00.00 €
 
Arnaldo Alberti raccoglie qui, per la prima volta in volume, diciotto dei racconti la cui stesura ha accompagnato, lungo gli anni, la sua notevole attività letteraria. La triplice ripartizione seguita – racconti del presente, del passato e senza tempo – intende privilegiare, appunto, la categoria “tempo”, abbracciando in una sintesi ideale quegli aspetti problematici della realtà contingente che, da sempre, hanno appassionato l’Alberti scrittore di “storie”. E si tratta di storie che, anche quando indagano momenti del passato particolarmente significativi per i luoghi di pertinenza o si soffermano su vicende e situazioni attuali di costume, prefigurano, sia pure indirettamente, un futuro finalmente libero dai numerosi condizionamenti della nostra epoca.
Radicato in maniera si direbbe affettivamente possessiva nel Locarnese – sua terra d’origine e di principale riferimento narrativo – con la tipica alternanza di amore e odio degli innamorati “traditi”, Alberti pone la propria esperienza umana, intellettuale e civile al servizio di un’esperienza letteraria molto vicina al “conte philosophique” d’ispirazione illuministica, grazie ad un acuto esercizio critico e ad una coraggiosa indipendenza di giudizio.
Sia che vogliano far riflettere il lettore sulla condizione umana e sul senso dell’esistenza, come pure sull’evoluzione dei costumi giovanili o sulle modificazioni del mondo del lavoro, sia che mirino a denunciare le perversioni del potere e l’intolleranza religiosa o lo sfruttamento del territorio ad opera di forze economiche esterne, questi racconti rivelano senza dubbio la grande sensibilità umana dell’autore e il suo forte senso civico, supportati da una sapienza compositiva che si avvale di uno stile ben calibrato e di un linguaggio espressivamente efficace, qua e là percorso da leggera ironia. In essi non c’è acritico sguardo alle trasformazioni del tempo. Sempre viva è, piuttosto, la fedeltà all’“atempora-lità” dei sogni e degli ideali di una vita.

 

Versione per stampante

Torna alla pagina precedente