I FIGLI DEL LOTHAR

Silvio Raffo

2008

88 pp.

I pedigreed

24.00 Fr./00.00 €
 
SILVIO RAFFO è docente di letteratura italiana al Liceo Classico “E.Cairoli” di Varese. Ha pubblicato cinque romanzi, fra cui “La voce della pietra”, finalista al Premio Strega 1997, e dieci volumi di poesia, fra cui “Lampi della Visione”, vincitore del Premio Gozzano 1988. Dirige a Varese il Centro di Cultura Creativa “La Piccola Fenice” e collabora alla Radio Svizzera da anni. La sua opera di traduzione più nota e apprezzata è il Meridiano Mondatori “Emily Dickinson, Tutte le Poesie”, già alla nona ristampa. Come drammaturgo, ha pubblicato “Tetralogia dell’Incubo” (Forum 1986) vincitore del prestigioso Premio Jean Vigo. Come saggista, le sue ultime opere sono “Platone, l’anima”, “Seneca, la serenità”, “Marco Aurelio, la libertà interiore”, tutte edite da Mondatori.



“I figli del Lothar” è un esempio abbastanza atipico di thriller fantastico: un genere squisitamente inglese, assai poco coltivato nella letteratura italiana. In prima persona, racconta la vicenda inquietante di un giovane rimasto orfano di madre che indaga sulle ragioni della sua morte e viene a scoprire una serie di “verità nascoste”, una delle quali – la più terrificante – riguarda le sue stesse origini. In una trama serrata, estremamente tesa e vertiginosa, in cui nessun particolare risulta superfluo, il lettore partecipa col protagonista al graduale svelamento non solo di un doppio efferato delitto ma anche di due archetipi estremi, come l’incesto e il conflitto tra il bene e il male in una prospettiva apocalittica. La componente horror è sapientemente dosata, con l’ausilio dello stile impeccabile e letterariamente alto che fa di Raffo uno dei narratori più inconfondibili della sua generazione. Lo sfondo è quello di una zona della Svizzera facilmente riconoscibile ma trasfigurata in un alone visionario, con alcune “invenzioni” e “contaminazioni” paesaggistiche di straordinaria originalità. “I figli del Lothar” si ricollega in un’ideale trilogia ai due precedenti romanzi “Il lago delle Sfingi” (Marna 1990) e “Spiaggia Paradiso” (Marna 2002), anch’essi imperniati sul tema apocalittico, il più attuale forse dei nostri giorni..

 

Versione per stampante

Torna alla pagina precedente