MEMORIA SUL PAVÉ

Carla Ragni

2002

128 pp.

I pedigreed

24.00 Fr./00.00 €
 
[...] Cosa pensa Carla Ragni delle streghe, archetipiche figure della frequentazione sonnambolica dell’altra faccia del visibile, dei liquidi o aerei reami che si celano dietro l’ingannevole superficie degli specchi, misteriose coreute di una danza di scongiuri e esorcismi, fatture e iatture? Alla domanda indiscreta non pertiene la realtà storica e antropologica dei poveri personaggi il cui ricordo affiora dolente da migliaia di corrosi archivi, ma ciò che ne ha fatto il nostro immaginario tentato da ogni fuga tangenziale alla supposta miseria della quotidianità, che nonostante il suo straripare di dramma e passione, d’eccitazione e avventura, pare non ci basti mai.
[...] perché non c’è nessuno dei suoi racconti che non sia percorso, o nei quali non si manifesti il rintocco leggero di un mistero che le parole inseguono e accarezzano senza che mai si risolva nell’esplicitazione di uno scioglimento che ci faccia accantonare la tensione enigmatica che ci ha accompagnato nella lettura.

dalla prefazione di Grytzko Mascioni

 

Versione per stampante

Torna alla pagina precedente